{
{

0922-591202


facebook
gplus
linkedin
youtube

 0922.591202

Contrada San Benedetto S.P. 15

Zona industriale - 92100 Agrigento

Tel./Fax : 0922.591202 - Cell: 329.3134184

 

{

E-mail: commerciale@enerfree.it

P.iva 02467610842

www.enerfree.it @ ALL RIGHT RESERVED 2018

www.enerfree.it @ ALL RIGHT RESERVED 2018

Certificazioni

{
{
{
{
{
{

ISO 9001​

ISO 50001​

ISO 9001:2015 - CHE COS'È?

La ISO 9001 si rivolge a qualsiasi tipologia di organizzazione pubblica o privata, di qualsiasi settore e dimensione, manifatturiera o di servizi.

E’ lo standard di riferimento internazionalmente riconosciuto per la gestione della Qualità di qualsiasi organizzazione che intenda rispondere contemporaneamente:

  • all’esigenza dell’aumento dell’efficacia ed efficienza dei processi interni –quale strumento di organizzazione per raggiungere i propri obiettivi-
  • alla crescente competitività nei mercati attraverso il miglioramento della soddisfazione e della fidelizzazione dei clienti.

Scopo primario dell'ISO 9001  è il perseguimento della soddisfazione del proprio cliente in merito ai prodotti e serzizi forniti, nonché il miglioramento continuo delle prestazioni aziendali, permettendo all'azienda certificata di assicurare ai propri clienti il mantenimento e il miglioramento nel tempo della qualità dei propri beni e servizi.

Da questo punto di vista il modello ISO 9001 rappresenta uno strumento strategico in quanto mirato a:

  • valutazione del contesto e parti interessate
  • analisi di rischi ed opportunità come base per definire opportune azioni
  • controllo dei costi,
  • aumento della produttività
  • riduzione degli sprechi.

Dal punto di vista sostanziale ciò si traduce nella riduzione del rischio di non rispettare quanto promesso ai clienti e nella capacità di tenere sotto controllo i processi tramite la misurazione delle prestazioni e l’individuazione di adeguati indicatori.

Inoltre viene spesso richiesta dai bandi di gara pubblici.

La ISO 9001 fornisce infine un modello organizzativo  di base che può essere completato con dei requisiti specifici peculiari di alcuni ambiti, descritti in norme di settore, ed è facilmente integrabile con altri sistemi di gestione, quali BS OHSAS 18001 (salute e sicurezza sul lavoro), ISO 14001 (gestione ambientale) e ISO 27001 (sicurezza delle informazioni).

Alcuni esempi di linee guide settoriali sono rappresentate da norme UNI rivolte a:

  • Servizi all’infanzia,
  • Assistenza residenziale agli anziani,
  • Organizzazione congressuale e di eventi aggregativi,
  • Servizi di call center, e così via.

VANTAGGI

  • Rendere sistematica la valutazione di rischi ed opportunità su cui basare decisioni strategiche;
  • adozione di un modello organizzativo basato sull’approccio integrato ai processi e sulla condivisione delle esperienze dei singoli per migliorare in modo efficace e continuo le prestazioni;
  • accrescere la capacità di soddisfare le esigenze e le aspettative dei propri clienti attraverso una migliore conoscenza e controllo dell’azienda;
  • diminuzione dei costi connessi all’inefficienza delle attività svolte;
  • puntuale definizione delle responsabilità e di percorsi di crescita professionale delle risorse impiegate;
  • trasparenza verso i mercati di riferimento.

ISO 50001:2011 - CHE COS’È?

La ISO 50001, recepita dall’UNI a fine 2011 (“Sistemi di gestione dell'energia - Requisiti e linee guida per l'uso”), offre alle organizzazioni di qualsiasi settore,  sia private che pubbliche, delle strategie di gestione che hanno l’obiettivo di portare:

  • un aumento dell’efficienza energetica,
  • una riduzione dei costi
  • un miglioramento delle prestazioni energetiche, che vanno pertanto integrate nella gestione delle attività quotidiane dell’organizzazione.

La norma infatti specifica come organizzare sistemi e processi finalizzati al miglioramento continuo dell’efficienza energetica con gli obiettivi primari di portare alle organizzazioni benefici economici derivanti dal minore consumo energetico e, anche alla collettività, la riduzione delle emissioni di gas serra. Importanti progetti a livello europeo (specialmente nord-europeo) applicati in ambito industriale in un contesto di politica energetica nazionale di lungo periodo hanno confermato le potenzialità derivanti da una corretta ed efficace applicazione di un SGE con risparmi di energia che oscillano dal 5 al 15%.

PUNTI CHIAVE

La ISO 50001 specifica i requisiti che deve avere un sistema di gestione dell’energia (ENMS/SGE), mettendo in grado un’organizzazione di avere un approccio sistematico per un miglioramento continuo delle proprie prestazioni energetiche, tenendo conto degli obblighi legali e di altre informazioni relative ad aspetti energetici significativi.

La norma quindi definisce i requisiti applicabili all'uso e consumo dell'energia, includendo l'attività di:

  • misurazione,
  • documentazione,
  • reportistica,
  • progettazione
  • acquisto per le attrezzature,

nonché i processi e il personale che contribuiscono a determinare la prestazione energetica.

I fattori presi in considerazione sono tutti quelli che concorrono a formare la prestazione energetica e che sono controllati/influenzati dall'organizzazione. La norma non stabilisce specifici criteri di prestazione energetica. E’ una norma ad adesione volontaria, sostenuta nella legislazione nazionale ed europea. Inoltre, un SGE ISO 50001 è facilmente integrabile con altri sistemi di gestione (ad esempio ISO 14001, ISO 9001).

VANTAGGI

  • Maturare conoscenza del consumo energetico al proprio interno;
  • monitorare e ridurre (riuscendo a quantificare oggettivamente gli sforzi di riduzione) il proprio fabbisogno energetico;
  • valutare la conformità rispetto a vincoli legislativi e poterne così dare pubblico riscontro
  • poter dimostrare con maggiore facilità il rispetto degli obblighi cui è sottoposta l’organizzazione (dal mondo esterno o per autodeterminazione, ovvero obblighi legislativi o impegni derivanti dalla propria politica sull’energia, ad esempio)
  • è utile per sviluppare in maniera credibile la propria reputazione ambientale e rafforzare la propria accountability in materia di gestione dell’energia e di efficienza energetica (qualificandosi ad es. sul mercato come “energy saving company”).

L’energia è uno dei problemi più critici che la comunità internazionale deve oggi affrontare.

Per questo motivo l’introduzione della norma ISO 50001 sui sistemi di gestione dell’energia è da ritenersi un “evento” nel panorama normativo mondiale: si stima che la norma internazionale potrebbe avere un impatto positivo sull’utilizzo del 60% circa dell’energia mondiale.

{
{

SOA

UNI 11352

ATTESTATO SOA 

CHE COS'E'?

L’Attestazione SOA è la certificazione obbligatoria per la partecipazione a gare d’appalto per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori, ovvero un documento necessario e sufficiente a comprovare, in sede di gara, la capacità dell’impresa di eseguire, direttamente o in subappalto, opere pubbliche di lavori con importo a base d’asta superiore a € 150.000,00; essa attesta e garantisce il possesso da parte dell’impresa del settore delle costruzioni di tutti i requisiti previsti dalla attuale normativa in ambito di Contratti Pubblici di lavori.

 

L’Attestazione SOA qualifica l’azienda ad appaltare lavori per categorie di opere e per classifiche di importi. Le categorie di opere in cui si potrà ottenere la Qualificazione sono 52:

 

  • 13 di esse rappresentano opere di carattere generale (edilizia civile e    industriale, fogne e acquedotti, strade, restauri, etc.)
  • 39 di esse sono riconducibili ad opere specializzate (impianti, restauri di  superfici decorate, scavi, demolizioni, arredo urbano, finiture tecniche,   finiture in legno, in vetro e in gesso, arginature etc.).

 

La categoria di opere è legata all’attività aziendale ed alla tipologia dei lavori eseguiti dall’impresa durante il suddetto periodo di riferimento. Le classifiche di qualificazione sono 10; esse sono identificate da un numero romano e da un corrispondente controvalore, espresso in euro:

 

  • I fino a euro 258.000
  • II fino a euro 516.000
  • III fino a euro 1.033.000
  • III bis fino a euro 1.500.000
  • IV fino a euro 2.582.000
  • IV bis fino a euro 3.500.000
  • V fino a euro 5.165.000
  • VI fino a euro 10.329.000
  • VII fino a euro 15.494.000
  • VIII oltre euro 15.494.000

 

Esse abilitano l’impresa a partecipare ad appalti per importi pari alla relativa classifica accresciuta di un quinto (cioè incrementata del 20%). La classifica di importo è ovviamente commisurata alla capacità tecnica ed economica dell’impresa.

 

L’Organismo di Attestazione, in sede di istruttoria di qualificazione, è tenuto a verificare la veridicità e la sostanza di tutte le dichiarazioni e di tutti i documenti prodotti dall’impresa prima del rilascio dell’Attestazione SOA, sia attraverso l’interrogazione di sistemi informativi, sia contattando direttamente l’Ente competente.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

L’Attestazione SOA è attualmente disciplinata principalmente dal:

  • Codice dei Contratti Pubblici, d.lgs. 163/06, aggiornato con d.l. 104/10 (art. 40 e seguenti)
  • Regolamento di attuazione ed esecuzione del Codice dei Contratti, d.p.r. 207/10, (art. 60 e seguenti)

 

I suddetti strumenti legislativi hanno definitivamente abrogato la seguente normativa: legge 109/94, d.p.r. 554/99 e d.p.r. 34/00

CERTIFICAZIONE DELLE ESCO - ENERGY SERVICE COMPANY.

A CHI È RIVOLTO IL SERVIZIO?

Società che forniscono Servizi Energetici in ambito industriale e civile con garanzia di risultato in termini di risparmi conseguiti.

Contesto

La norma UNI CEI 11352:2014 definisce i requisiti per Società che forniscono servizi energetici (ESCo). Una ESCo certificata a fronte di questa norma è in grado di offrire contratti a garanzia di risultato ai propri clienti. La ESCo viene remunerata in base ai risparmi conseguiti (Finanziamento Tramite Terzi). Questi contratti si stanno diffondendo sempre più sia in ambito industriale che civile perché permettono alle aziende di concentrarsi sulle proprie attività «core», affidandosi a degli specialisti del settore per la gestione degli impianti ausiliari (caldaie, cogeneratori, inverter, centrali aria compressa etc) e con risorse finanziarie nuove (Finanziamento Tramite Terzi, Certificati Bianchi).

L’attenzione per l’uso efficiente dell’energia è crescente: dal D.M. 7 marzo 2012 che prevede il rispetto della Norma UNI CEI 11352 per le società di Servizi Energetici che operano con le Pubbliche Amministrazioni, fino al D.lgs 102/2014 che prevede la certificazione obbligatoria UNI CEI 11352 per le ESCo che offrono il servizio di diagnosi energetica e di ottenimento dei Titoli di Efficienza Energetica a fronte dei risparmi conseguiti in ambito civile e industriale.

VANTAGGI

  • Rispettare requisiti normativi che prevedono l’obbligo della certificazione (es. D.lgs 102/2014).
  • Accedere facilmente ad agevolazioni, finanziamenti, e nuove forme di credito (project financing).
  • Attuare procedure standardizzate e verificate per la qualifica e il controllo dei fornitori.
  • Avere modelli di contratti a garanzia di risultato (EPC), che mettano al riparo la ESCo da rischi tecnico-finanziari.
  • Poter partecipare alle gare che richiedono la certificazione UNI 11352.
  • Possibilità di svolgere anche le diagnosi energetiche attraverso una procedura certificata a fronte degli standard UNI CEI 16247 e UNI CEI TR 11428 e quindi poterlo dimostrare ai propri clienti.
  • Accedere, da luglio 2016, al sistema di incentivazione nazionale dei TEE (Titoli di efficienza energetica).

Servizio

La Certificazione a fronte della Norma UNI 11352 prevede la valutazione della documentazione aziendale (ad es. procedure, contratti a garanzia di risultato, comunicazioni) e il sopralluogo presso il sito dove sono stati realizzati gli interventi di efficienza energetica, al fine di verificare l’erogazione del servizio presso il cliente. Certiquality, che ha partecipato al Gruppo di Lavoro del Comitato Termotecnico Italiano e di Accredia per la definizione della Nuova Norma UNI 11352:2014, ha ottenuto il primo Accreditamento rilasciato in Italia per la certificazione dei Sistemi di Gestione dell’Energia ed è leader nell’ambito delle certificazioni UNI CEI 11352.

Iter di certificazione

La verifica consiste in una valutazione delle procedure aziendali per l’offerta di servizi energetici. Le ESCo certificate utilizzano procedure standardizzate per offrire le attività previste obbligatoriamente dalla norma, e gestiscono alcuni processi interni (es. formazione del personale interno e del cliente, gestione della strumentazione e delle attrezzature, qualifica dei fornitori etc).

Durante ogni verifica annuale viene anche effettuato un sopralluogo a campione sui siti oggetto di interventi di efficientamento, direttamente presso il sito del cliente della ESCo.

Create a website